• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home
La Pedivella - Associazione Sportiva Dilettantistica - Rimini
I vostri auguri Stampa E-mail
Scritto da Vinicio   
Venerdì 31 Dicembre 2010 10:20

Ciao a tutti,

in molti ci avete inviato gli auguri, grazie davvero.

Pubblichiamo quelli che ci fa Rosi, con poche azzeccate parole.

“””””””

Ciao, saluto tutti gli amici di questa fantastica associazione.
Dopo gli auguri di Natale inviati da Vinicio (insoliti come lui li definisce, ma che ci hanno fatto riflettere tanto), ho pensato anch'io di fare a tutti voi infiniti e sinceri auguri per uno strepitoso 2011.

Per quel che riguarda il 2010, che ormai sta per voltare l'angolo, posso dire che sono stata veramente bene con tutti.         Insieme abbiamo condiviso tanti bei momenti, con semplicità e spirito di partecipazione come si usa tra buoni amici. 

Abbiamo camminato e fatto tanta fatica, ma alla fine eravamo sempre soddisfatti perché solo dopo la fatica si gode veramente il riposo e faticando si può scoprire qual è la strada migliore da percorrere.

Possiamo fare belle o brutte esperienze, ma tutte ci aiutano a comprendere una sola verità:lo straordinario sta nelle cose semplici e nelle persone comuni come quelle che ho incontrato camminando con la Pedivella.
Grazie grazie  grazie!
Vi rinnovo gli auguri per il 2011 affinché, tutti insieme, si possa proseguire su questa strada con divertimento e voglia di incontrarsi in pace e armonia, aspettando di poter condividere un Cammino ben più importante che potrebbe essere quello di Santiago.

A presto

Rosi

 

 
Pedalando tra i segni del passato 30/10/2011 Stampa E-mail
Scritto da Vinicio   
Mercoledì 02 Novembre 2011 15:25

Leggi o scarica questo articolo in .pdf cliccando qui: 

http://www.lapedivella.com/attachments/100_Pedalando%20tra%20i%20segni%20del%20passato%202011.pdf

pedalando tra i segni del passato 2011

pedalando tra i segni del passato 2011-2

Leggi o scarica questo articolo in .pdf clucca qui: 

http://www.lapedivella.com/attachments/100_Pedalando%20tra%20i%20segni%20del%20passato%202011.pdf

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Pedalando tra i segni del passato 2011.pdf)Pedalando tra i segni del passato 2011.pdf434 Kb
 
Calendario degli appuntamenti DICEMBRE 2012 Stampa E-mail
Scritto da Vinicio   
Lunedì 26 Novembre 2012 20:02

Un dicembre pieno zeppo di eventi, la giornata per conoscere San Francesco,

la "cena povera", la presentazione alla stampa del cammino da Rimini a La Verna,

i mercatini di Trento, la camminata della notte di Natale... e molta strada per "digerire" ..

dicembre 2012

dicembre 2012-2

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (camminate-per-piacere-CALENDARIO DICEMBRE 2012.pdf)camminate-per-piacere-CALENDARIO DICEMBRE 2012.pdf328 Kb
 
Frate Sentiero Al Ritorno Stampa E-mail
Scritto da Vinicio   
Giovedì 08 Novembre 2012 00:07

Frate Sentiero - Sora Strada

Da Rimini, a piedi, fino a La Verna, sulle tracce di San Francesco.

Il cammino ora c’è, ed è “stupefacente”.

“Cominciate a fare ciò che è necessario,

poi ciò che e possibile.

E all’improvviso vi sorprenderete

a fare l’impossibile”.

 

Queste le parole di San Francesco con cui ci eravamo lasciati e che ci hanno guidato.

Abbiamo fatto il  “necessario”,  lo abbiamo percorso tutto, provando che è possibile fare questo cammino, ora ne siamo certi: si può fare davvero. Ora che è segnato, tutti lo possono fare.

Questo è anche un po’ il nostro modo di agire: provare per primi, sulla nostra pelle, a vivere le esperienze, a saggiarne le difficoltà ad assaporarne le emozioni da trasmettere poi agli altri.

Ora, il “possibile” che può arrivare, è l’aiuto delle istituzioni, perché l’aiuto dei privati dei singoli rappresentanti di qualche ente, non è mancato e non mancherà.

Il pensiero va subito a Peppino e sua moglie, oramai ottantenni, che escono dalla loro casa quasi sperduta all’inizio di una salita. Ci offrono il loro sostegno e  accoglieranno di buon grado i futuri pellegrini, magari rifocillandoli al bisogno.

 Santina di Valdazze che non vede l’ora di poter accogliere i pellegrini, anche per una sola notte, in quel luogo che lei (a ragione) ritiene magnifico.

I gestori di ristoranti, incuriositi dal nostro colorito gruppo di strani turisti, che sorridono all’idea di inventare un “menù del pellegrino” a prezzo ridotto..

Tutto bellissimo, molto promettente e come dicevo nel titolo, “stupefacente”. Grande, infatti, è stata la sorpresa nel vedere quanto interesse “disinteressato” c’è attorno a questa iniziativa, non certo nuova in altre zone, inedita però da noi.

Ma d’altronde non poteva che essere così. La presenza del nostro vescovo alla partenza, ha di certo dato ufficialità all’iniziativa, ma più importante, e di nuovo stupefacente, è stato vederlo in tuta da ginnastica e scarpe da tennis. Scoprirlo, poi, “camminatore” e “pastore”, sentirgli dire che è uno di noi, che, quando può, “va a piedi” anche lui, che sarebbe venuto volentieri con noi, ci ha davvero incoraggiato, e..  la benedizione che ci ha dato ha portato buoni frutti.

Infatti strada facendo, molti altri incontri, tanti piccoli segni  ci hanno fatto sentire la mano della Provvidenza costantemente vicina, facendoci intuire di essere sulla strada buona.

Neanche la pioggia incessante per tutta l’ultima giornata di cammino ha cancellato il sorriso dai nostri volti.

E alla fine del cammino la benedizione, i complimenti e le parole di incoraggiamento del Padre Guardiano de La Verna, affinché  proseguissimo il cammino e il lavoro appena cominciato, hanno dato il giusto compimento alle parole di Padre Montorsi delle Grazie, che il primo giorno ha detto “.. andate tranquilli e fiduciosi, arriverete felici..” e così è stato.

Forse sembra ancora un po’ strano vedere persone che camminano per la strada davanti casa e non sui monti,  è strano ma incuriosisce e fa venire la voglia, a chi guarda, di partire con loro.

Sarà questo il motivo di tanto interesse? Se fosse davvero così, si starebbe realizzando una parte di “quell’impossibile” della frase di San Francesco.

Non ci montiamo di certo la testa, il lavoro duro comincia adesso, fra qualche giorno i dati sui tempi di percorrenza e sulle strade da seguire saranno definiti. Il compito più difficile, però, sarà quello di convincere le istituzioni a individuare e concedere i luoghi di sosta ai futuri pellegrini.

Ci vorranno stanze dove rifugiarsi e riposare le ossa, dove i pellegrini potranno incontrarsi ed incoraggiarsi per la tappa successiva, trovare un bagno,  un tavolo, un materasso, luoghi dove potranno sentirsi più “accolti” che ospitati.  Meglio ancora sarebbe se questi fossero gli angoli dove San Francesco è passato e dove la sua presenza è ancora viva. Aprire conventi chiusi, canoniche in disuso, riservare all’accoglienza strutture adibite ad altro, anche solo per un periodo..

Lo faremo, chiederemo per iscritto e di persona, solleciteremo gli uomini e le donne di buona volontà, a fare quello che possono, non per noi, ma per i pellegrini, i devoti di San Francesco, a cui vorremmo trasmettere le emozioni di questi giorni, vissute per giungere lassù.

Essere parte di un grande disegno, mettere da parte corporazioni ed interessi, sentirsi liberi di restituire un po’di ciò che ci è stato donato, mettere a frutto i propri talenti..

Tutto questo in una semplice camminata?

Si, è possibile che, in quella che classifichiamo come una semplice camminata, qualcun altro ci trovi motivo di vita, ritrovi se stesso, ritrovi la fede, o molto più semplicemente ritrovi il contatto vero, profondo, disinteressato, tra le persone, ritrovi “l’uomo”, che è immagine e somiglianza del Creatore.

Un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno dato corpo a questo mio sogno, a quanti ci hanno sostenuto o semplicemente pensato. Grazie davvero, con voi è tutto possibile.

È  stato chiaro fin dal primo momento che nessuno era lì per caso.

Forse nulla accade davvero per caso, quindi:  .. forza, andiamo avanti.

 

Che altro dire se non

“PACE E BENE”

Buon Cammino

Vinicio

Leggi o scarica questo file in formato .pdf - clicca qui sotto

http://www.lapedivella.com/attachments/141_Frate%20Sentiero%20-%20%20Al%20ritorno.pdf

frate sentiero -  al ritorno -1

frate sentiero -  al ritorno -2

frate sentiero -  al ritorno - 3

frate sentiero -  al ritorno -4-1

Leggi o scarica questo file in formato .pdf - clicca qui sotto

http://www.lapedivella.com/attachments/141_Frate%20Sentiero%20-%20%20Al%20ritorno.pdf

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Frate Sentiero -  Al ritorno.pdf)Frate Sentiero - Al ritorno.pdf585 Kb
 
LA VERNA - RIMINI Programma Stampa E-mail
Scritto da Vinicio   
Venerdì 13 Settembre 2013 21:27

FESTIVAL FRANCESCANO 2013

Frate Sentiero - Sora Strada

In Cammino sulle tracce di San Francesco

La Verna - Rimini 25/28 settembre 2013

Programma

la_verna-rimini_ prog-1

la_verna-rimini_prog-2

la_verna-rimini_prog-3

la_verna-rimini_ scheda partecipazione

Per leggere, scaricare, stampare questo programma clicca qui in basso nella sez "Allegati"

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 60

www.lapedivella.com
La Pedivella - Associazione Sportiva Dilettantistica - Rimini