Santiago - Cosa portare Stampa
Scritto da Vinicio   
Giovedì 28 Maggio 2009 21:19

Consiglio vivamante di leggere con molta attenzione il vadamecun allegato, dice cosa bisogna portare e soprettutto detta le regole fondamentali di come ci si deve comportare sui cammini.

LO ZAINO PERFETTO (in teoria)

Per il Cammino di Santiago e non solo

(intanto bisogna rassegnarsi al fatto che esso non esiste, qualcosa ci mancherà sempre e qualcos'altro sarà sicuramente di troppo)

Prima di partire preparare tutto ciò che pensate di portare e suddividerlo in:

UTILE - NECESSARIO - INDISPENSABILE

QUINDI PORTARE SOLO METÀ DELL'INDISPENSABILE

E' una battuta, ma ogni cosa, anche se piccola, ha un peso che bisognerà portarsi addosso, quindi: solo l’essenziale.

Quello che mancherà lo si potrà acquistare strada facendo nei fornitissimi negozi specializzati che si incontrano.

Secondo le teorie più accreditate, è fondamentale che il peso dello zaino non dove superare 1/10 1/15 del peso corporeo, tuttavia poiché la fatica non si nega a nessuno, ognuno può portare ciò che vuole.

Il carico, poi, va calibrato in funzione dei giorni di cammino che si faranno.

Se, come nel nostro caso, i giorni saranno solo cinque, se si potrà scegliere di dormire in albergo piuttosto che in ostello e se, per chi vuole, c’è il mezzo di assistenza che potrà portare una parte del carico, allora le cose da portare saranno molte meno.

Ecco quindi cosa portare o mettere nello zaino: in rossoper i 5 gg - in verde - facoltativo

· Cappello (meglio se in tela o paglia a larghe falde)

· Borraccia o bottiglia da ½ litro- Bastone (il classico bordone di legno oppure bastoncini da nordic walking o da trekking, se li si usa già)

· Scarpe da trekking leggero già rodate, sandali (da alternare alla scarpe sui tratti di strada asfaltata) scarpe da tennis (da alternare in caso di pioggia) - ciabatte per la doccia;

· Vestiti: magliette e pantaloni corti, felpa e pantaloni lunghi o tuta, giacca impermeabile, calze (meglio se da trekking senza cuciture) e biancheria intima (tutto in funzione dei giorni di cammino)

· Piccolo Kit di pronto soccorso ( cerotti e prodotti specifici per le vesciche ai piedi, più ago e filo in cotone per il lorop drenaggio)

. Medicinali personali e generici (antidolirifici e antipiretici ) che, al bisogo  si potranno acquistare li 

· Un pezzo di sapone di Marsiglia solido (per il bucato, va bene anche per il corpo);

· Crema solare; Tappi per le orecchie,

· Documenti- Carta d'identità - Tesserino sanitario - Bancomat

. Soldi

- Telefonino ( che potrà restare anche spento );

· Piccola pila portatine; Macchia fotografica, Occhiali da sole;

· Materassino e sacco a pelo o sacco lenzuolo - ( solo per chi pernotta in ostello)

· Spago e mollette per stendere la biancheria

 

E volendo:

· Guida del Cammino

· Bibbia tascabile

· Taccuino per appunti

· Dizionario tascabile di spagnolo

 

Zaino

lo zaino è il migliore amico del pellegrino, va scelto con molta cura, ce ne sono in vendita di molti tipi, se non siete esperti fatevi consigliare. Anche la grandezza va modulata su quanto ci si dovrà portare dietro e sul proprio corpo. Dovrebbe comunque avere: spallacci grandi e imbottiti, spazio sufficiente per la traspirazione dietro la schiena, tasche laterali per avere le cose utili a portata di mano, telo impermeabile estraibile e eventualmente una un sistema di corde e un piccolo lucchetto (nel caso lo si dovesse lasciare incustodito)

Per i nostri cinque giorni di cammino, considerando che si potrà lasciare una parte del bagaglio sul pullman,  servirà uno zainetto piccolo e pratico da portarsi dietro ed un trolley con le ruote da lasciare sul pullman.

www.lapedivella.com

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (vademecum.pdf)Vademecum per tutti i Pellegrini 1429 Kb
Scarica questo file (vademecum_2013.pdf)vademecum_2013.pdf2073 Kb